Progetti

PROGETTI IN CORSO

 

2018-2020: FAMI IMPACT – InterAzioni in Piemonte2 (prog. 2364)
a valere sul Fondo Asilo Migrazione e Integrazione 2014-2020. Consolidamento dei Piani d’intervento regionali per l’integrazione dei cittadini di Paesi terzi. Capofila Regione Piemonte. Azioni di integrazione e contrasto alla dispersione scolastica sul territorio in collaborazione (ATS) con altri enti del territorio.

2016-2019:  AVIOR
finanziato sul programma Erasmus+, intende migliorare le competenze di base di calcolo e di alfabetizzazione dei bambini migranti riducendo il divario tra gli alunni nativi e non nativi in Europa. Il progetto è promosso da Risbo, in qualità di capofila (NL), in partnership con Rutu Foundation (NL),  European Forum for Migration Studies -EFMS (DE),Network of Education Policy Centers -NEPC – (HR), University of Western Macedonia UWM – (GR), Praxis (EE) e Terremondo (IT). AVIOR prevede una azione di selezione e traduzione di materiali multilingua da sperimentare in ambito educativo per verificarne l’efficacia e l’utilità in classi con differenti provenienze.

2016-2019: Programma di giustizia riparativa RICOMINCIAMO
Dopo una collaborazione precedente, nel 2012 è stato siglato un protocollo d’intesa tra ASAI, Polizia Municipale di Torino e Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni del Piemonte e della Valle d’Aosta, per attivare percorsi di giustizia riparativa con adolescenti minorenni autori di reato. Da questa prima esperienza, nel 2016 è nato il progetto “Ricominciamo”, finanziato dalla Compagnia di San Paolo, che ha permesso di consolidare la collaborazione tra i soggetti del protocollo e di istituzionalizzare l’apporto del Centro di Mediazione Penale di Torino. Il soggetto capofila è la cooperativa Terremondo. I minorenni autori di reato intraprendendono un percorso educativo e di volontariato. Il programma include una mediazione, che culmina con un incontro volontario tra l’autore di reato e la vittima diretta, alla presenza di mediatori, familiari e adulti di riferimento. Tramite questo progetto, ASAI e Terremondo inseriscono ogni anno 60 adolescenti autori di reato in percorsi di giustizia riparativa.

2018-2019: AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA
della Fondazione De Agostini. Percorsi di accoglienza e orientamento verso l’autonomia di ex minori stranieri non accompagnati neo maggiorenni.

2019-2021:  REACT
Il progetto “Reti per Educare gli Adolescenti attraverso la Comunità e il Territorio” mira a contrastare la povertà educativa in 10 aree urbane periferiche ad alta vulnerabilità sociale. Il programma nasce in seguito a una prima collaborazione tra Fondazione WeWorld, cooperativa Terremondo, ASAI e altre associazioni a livello nazionale, all’interno della rete  “Frequenza200 a Torino”, pensata per contrastare il fenomeno della dispersione scolastica e per attuare efficaci strategie d’intervento per la tutela del diritto all’istruzione e dei diritti di genere.

—–

ACCOGLIENZE

 

Dal 2015, attivazione di strutture di accoglienza per richiedenti asilo (CAS Prefettura di Torino) per circa 50 persone all’anno in strutture o appartamenti di piccole dimensioni, in collaborazione con l’Ufficio Pastorale Migranti.

Dal 2019, accoglienza per cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale (ex Moi).

Dal 2019, attivazione e avvio di una Famiglia Comunità per Msna presso il Comune di Piobesi Torinese.

—–

PROGETTI CONCLUSI

 

2010-2011: FEI AP 2010: N.O.I. (Nuovi Orizzonti Interculturali)
inserimento e sostegno scolastico dei cittadini minori provenienti da Paesi terzi.

2012-2013: FEI AP 2011
• “Un PO di mamme vanno a scuola” rivolto alle mamme dei bambini iscritti presso le scuola dell’infanzia comunali con corsi di lingua italiana volti all’acquisizione della certificazione A2 e percorsi di cittadinanza;
• “Prov@work” con due percorsi distinti rivolti a persone con bassa professionalità spendibile sul mercato del lavoro. Il primo percorso è stato sviluppato in collaborazione con l’ASAI e rivolto ai giovani tra i 18 e i 26 anni; il secondo, invece, in collaborazione con l’Ufficio Pastorale Migranti, ha coinvolto donne over 45 interessate al lavoro di assistenza alla persona.

2013-2014: FEI AP 2012
• progetto “Tabula”: percorsi di alfabetizzazione di L2 per analfabeti e semianalfabeti con l’utilizzo delle TIC.
• progetto “InMediaRes”: supporto per l’inserimento e l’ inclusione scolastica dei minori con cittadinanza di Paesi terzi di recente arrivo o che necessitino di sostegno nel loro percorso di istruzione e di costruzione di un’identità.

2014-2015: FEI AP 2013 “LO SAPEVI CHE?”
percorsi di informazione e integrazione per cittadini stranieri.

2014 -2018: FREQUENZA200
finanziato dalla Fondazione WeWorld Onlus. Azioni integrate di contrasto alla dispersione scolastica: sostegno scolastico, attività integrative culturali e artistiche, percorsi di L2 per NAI, orientamento scolastico, attività di socializzazione per le famiglie, attivazione della rete locale.

2015-2017: EDUQUAL
Programma Erasmus+. Percorsi di mentoring per l’integrazione attraverso un approccio olistico rivolti a adolescenti in prevalenza stranieri. Partner spagnoli, tedeschi e italiani.

2016-2018: GIOVANI AL CENTRO
presso il Comune di Rivalta di Torino. Gestione di due centri aggregativi, attività di sostegno allo studio, attività aggregative.

2016-2019: HOME FAMI
Prima accoglienza MSNA, adeguamento spazi, gestione e coordinamento di strutture di I accoglienza per MSNA per una capienza massima di 50 ragazzi. Accoglienza, screening sanitario, informativa legale, inclusione nel tessuto sociale.

2016-2019: TOGETHER
Bando Never alone. Percorsi di inserimento sociolavorativo per MSNA: percorsi di orientamento lavorativo, attivazione di borse lavoro e tutoraggio delle medesime.

2018: FAMI MULTIAZIONE – InterAzioni in Piemonte – Azione 1 “EducAzione”
(prog.1328 – FAMI 2014/2020 – Obiettivo Specifico 2). Percorsi di integrazione e contrasto alla dispersione scolastica. Gara d’appalto IRES Piemonte. Partnership: Vides Main, Un Sogno per Tutti, ASAI.

2017-2018:  HURISTO
Progetto finanziato dal programma Erasmus+, ha sviluppato una metodologia di apprendimento basata sul digital storytelling, attraverso un lavoro di consapevolezza e conoscenza della Carta europea dei diritti umani. Partner del progetto sono stati Maks vzw (Capofila) del Belgio, All Digital (BE), Cepa Montes Norte  (ES) e cooperativa Terremondo (IT). Il progetto si è rivolto a rifugiati e migranti (in Italia e in Belgio), nonché a persone che vivevano in luoghi rurali (Spagna). Il progetto prevedeva una prima fase di formazione dei formatori a cui seguono workshop con i beneficiari in ogni Paese partner. La formazione  sul tema è proseguita anche nel corso del progetto attraverso webminars e diffusione di informazioni specifiche sul tema.